Yves Saint Laurent: il (nuovo) mascara Volume Effect Faux Cils #review #beauty #yslbeauty

YSL-YSL-Flower-Crush-Mascara-Volume-Effet-Faux-Cils-Captivating-Purple-Flower-Crush-Spring-Collection-2014-Yves-Saint-Lauren

E’ tornato uno dei più famosi mascara Yves Saint Laurent, ma rinnovato! La formula a lunga durata è arricchita rispetto all’originale. E’ rimasto invariato il “Complexe Triple Films”, per il quale le ciglia sono avvolte da tre film di polimeri che volumizzano, incurvano e fissano (i dettagli su ciascun film lo trovate qui), mentre il valore aggiunto è l’azione trattante svolta da quattro oli con proprietà nutrienti e rivitalizzanti (olio di argan, di cartamo, di mandorla dolce e di ricino), e da un complesso di pro-vitamine B5.

Tutto molto affascinante, ma avrà funzionato?

Ho messo alla prova questo mascara da quasi un mese, tutti i giorni. Posso dire che è uno dei pochi prodotti che realizza tutto ciò che promette, senza compromessi né eccezioni. Le ciglia sono incurvate, di un nero intenso, visibilmente più lunghe, un effetto ciglia finte ma…”naturale”! Difficile da spiegare, ma sicuramente rispetto ad altri mascara volumizzanti, rende le ciglia più intense senza creare grumi o “ciuffetti”. Dura effettivamente tutto il giorno perfettamente intatto, ma nonostante ciò si strucca con facilità. Il risultato che più mi ha sorpreso è quello dell’azione trattante: innanzi tutto anche in questo momento, indossando il mascara, se tocco le ciglia sono assolutamente morbide, come se non indossassi nulla e la morbidezza rimane anche dopo essermi struccata, mentre solitamente con tutti gli altri mascara (pur usando sempre lo stesso struccante) le ciglia sono secche e dure, anche dopo averli rimossi. L’azione, oltre che al tatto, è anche visibile, le ciglia sembrano un po’ più lunghe e più robuste. Insomma sono rimasta positivamente colpita e sorpresa!

Lo ricomprerei? Decisamente si, ed il motivo principale sarebbe assolutamente l’azione trattante che in poco tempo mi ha dato degli ottimi risultati.

Voi lo avete provato? Come vi siete trovate?

G.

La mia Acqua Micellare #bioderma #review

Bioderma-2

Poco tempo fa vi avevo parlato (qui) di una serie di scelte che ho deciso di fare sia in ambito alimentare che cosmetico e avevo accennato anche al fatto che stessi cambiando struccante. In poche parole, riassumendo la questione per quanto riguarda la cosmesi, due cose mi hanno spinta a iniziare a leggere gli INCI: aver imparato i termini che equivalgono a “Silicone” per evitarlo e capire perché un’acqua micellare iniziava a farmi diventare a chiazze rosse come la Pimpa. L’acqua micellare in questione era quella di Kiko che utilizzavo già da tempo, esattamente dalla prima volta che uscì sul mercato. Inizialmente mi sono trovata molto bene e non ho avuto problemi, ma dopo un po’ di tempo che utilizzavo una nuova confezione (acquistata tempo dopo e quindi forse con formulazione diversa) ho iniziato ad avere delle reazioni. Leggendo l’INCI ho trovato gli allergeni che probabilmente scatenavano il tutto: un bel po’ di profumi. Volendo continuare ad usare però un’acqua micellare (che preferisco a qualsiasi prodotto oleoso) ho deciso di provare la famigerata Bioderma, nello specifico la Sensibio H2O. L’INCI non è sicuramente bio (ma chi ha letto il post di cui vi ho accennato qui sopra, saprà che non è quello che cerco, sono solo più attenta e oculata nelle scelte) ma non ha profumo, parabeni, alcool né sapone, il che la rende perfettamente tollerabile dalla mia pelle.

Ho la confezione da 500ml da circa un anno e pur usandola tutti i giorni non è ancora del tutto terminata.

Ha un buon potere struccante e non ho mai avuto necessità di strofinare insistentemente. Diciamo che c’è un piccolo segreto (che è dopotutto quello per un buon utilizzo di tutte le acque micellari): dovendo le micelle “attirare” a sè il trucco, basta semplicemente appoggiare il dischetto imbevuto sull’occhio qualche secondo, poi massaggiare e si rimuoverà facilmente.

In media per un trucco abbastanza semplice (mascara, matita, eyeliner, ombretti chiari e blush) mi basta anche un solo dischetto (se uso anche fondotinta e rossetto preferisco fare una seconda passata per essere più sicura, perché poi non pulisco sempre anche con altri detergenti).

L’unica pecca che posso trovare è il prezzo, ma considerando la durata e la validità del prodotto, €17 circa (in base alle offerte che vanno dai €16 ai €18,90) per 500ml sono più che accettabili.

Voi l’avete provata? Qual è il vostro struccante preferito?

G.